C Gold

Una serata di gioia: ora i playoff

Una serata di gioia, a festeggiare una vittoria da grande squadra, contro una grande squadra, che vale il secondo posto (a pari punti con la Stella Azzurra Roma, con cui penalizzano gli scontri diretti nella prima fase) nel girone A di questa fase ad "orologio". Non c'è tempo di rilassarsi, si parte domenica con i playoff, si gioca al meglio delle tre gare, in cui l'avversaria della Virtus Roma 1960 sarà l'Anzio Basket Club. 

PLAYOFF - Un'ultima giornata dai verdetti importanti. Palestrina grazie alla vittoria casalinga su Frascati, si aggiudica il pass per la fase successiva mentre la vittoria della Stella Azzurra Viterbo nel big match contro il San Paolo Ostiense, garantisce, complice la sconfitta della Stella Azzurra Roma sul campo della Tiber Basket, il primato ai viterbesi che dunque vanno ad occupare il primo posto nella griglia playoff. Gli accoppiamenti sono determinati secondo i criteri 1) posizione in classifica 2)punti realizzati 3) quoziente canestri (fatti/subiti) con cui sono state valutate, al fine del piazzamento playoff, le arrivate nella stessa posizione. La griglia è determinata secondo il seguente schema: 1-8 | 4 -5 &  3-6 | 2-7. 

1. STELLA AZZURRA VITERBO - 8. CARVER CINECITTA' 

4. SAN PAOLO OSTIENSE - 5. SAN NILO GROTTAFERRATA 

3. VIRTUS ROMA 1960 - 6. BASKET CLUB ANZIO 

2. STELLA AZZURRA ROMA - 7. PALLACANESTRO PALESTRINA 

LA  PARTITA. Avvio equilibrato a Grottaferrata: i padroni di casa riescono a sorprendere in transizione la Virtus Roma 1960, ma la squadra di Tonolli risponde con le triple pesanti di Lucarelli e Galli. Dopo 6 minuti il risultato è di 17-12 per San Nilo, con la Virtus in difficoltà nel trovare il canestro all’interno del pitturato, complice la fisicità dei padroni di casa: primo timeout chiamato da Tonolli. Al rientro, un’altra Virtus: prima il coast to coast di Banach, poi il canestro di Di Bello grazie a un grande assist di Zoffoli, infine uno sfondamento preso da Scianaro che blocca la ripartenza avversaria. Il play romano si prende ancora la scena con un bell’assist per Zoffoli: 19-21 per la Virtus al termine dei primi 10 minuti. 

Nel secondo quarto fa il suo esordio Bertoldo, con la maglia n°6: Tonolli fa uscire Banach e schiera Galli da 5, abbassando il quintetto. San Nilo esce meglio dal break, la Virtus non segna e nei primi 4 minuti arrivano 5 punti consecutivi e il timeout chiamato da coach Tonolli, che striglia la squadra per l’approccio al secondo quarto. De Robertis riesce a sbloccare il tabellino della Virtus Roma 1960, ma Grottaferrata è più continua in attacco e arriva a metà quarto sul +7. Tonolli fa esordire anche Tolino (maglia n°20), subito a segno con un jumper dal gomito. La Virtus soffre principalmente la maggior presenza avversaria sotto canestro: tanti rimbalzi e tante seconde chance di tiro per Grottaferrata. Nonostante le difficoltà, gli ospiti accorciano: -3 a 2’ dall’intervallo lungo, timeout stavolta per San Nilo. Tolino combatte e riesce a strappare rimbalzi offensivi a Grottaferrata, regalando possessi extra molto importanti alla squadra, che però non riesce a capitalizzare e tornare a contatto: 33-27 all’intervallo lungo. 

Il ritorno in campo della Virtus Roma 1960 è quasi perfetto: 8-0 nei primi tre minuti del quarto, con Di Bello, Banach e Galli a segno. Le fasi successive del quarto sono molto intense, con capovolgimenti di fronte ed errori da entrambe le parti, oltre a tanta fisicità sotto canestro. Curiosità: nonostante l’intensità del quarto, si arriva al minuto finale con soli tre falli totali commessi dalle due squadre. La Virtus difende con tutt’altro piglio rispetto al primo tempo, i risultati arrivano: 44-41 per la Virtus Roma 1960 dopo 30’ di gioco. Durante l’intervallo, coach Tonolli striglia ancora la sua squadra, nonostante il vantaggio, per aver concesso un canestro facile a Grottaferrata nonostante ci fossero ancora falli da spendere prima del bonus. 

De Robertis è il protagonista dei primi minuti dell’ultimo quarto, con una rubata e due assist che mantengono intatto il vantaggio per gli ospiti a poco più di 6’ dalla sirena finale. Sono ancora i rimbalzi a mettere nei guai la squadra di Tonolli: i padroni di casa sbagliano molto, ma riescono a ottenere diversi possessi extra che non permettono alla Virtus di allungare nel momento di massimo sforzo offensivo. L’atmosfera si scalda, le due squadre hanno speso tanto e sbagliano molto: non Di Bello, che segna un canestro pesante a 3’ dalla fine, aiutandosi con il tabellone per il +3 Virtus Roma 1960. Scianaro guadagna e segna due liberi per un fallo antisportivo fischiato a San Nilo: 54-49 per la Virtus, timeout per i padroni di casa a 2’ dallo scadere. La risposta di Grottaferrata è di personalità, con una tripla fuori ritmo e contestata segnata a pochi secondi dallo scadere dei 24’’. Lucarelli decide che è il momento di andare a casa: prima piazza la tripla del +5, poi aiuta a recuperare il pallone che Zoffoli manda in fondo alla retina dalla linea dei tre punti, è il canestro che chiude definitivamente l'incontro.  La Virtus Roma 1960 vince ed è seconda in classifica: finisce 54-60 a Grottaferrata. 

Le dichiarazioni di Alessandro Tonolli: "Faccio i complimenti ai miei ragazzi perchè abbiamo ottenuto una vittoria di squadra contro un'ottima formazione.  Una vittoria importante che ci permette di chiudere la fase ad orologio con una sola sconfitta nonostante i tanti problemi di infortuni che ne hanno caratterizzato il cammino. Ora ci aspettano i playoff: adesso sarà il momento in cui dovremmo tirare fuori tutto quello che abbiamo, qualunque sia il nostro avversario" 

SAN NILO GROTTAFERRATA - VIRTUS ROMA 1960  54-60 

Trebbi ne, Cavarocchi ne, Giannini ne, Galli 9, Di Bello 17, Banach 4, Tolino 2, Bertoldo, Lucarelli 9, Scianaro 10, Zoffoli 7, De Robertis 2 All. Tonolli Ass. Mocci 


Ufficio Stampa Virtus Roma 1960.

Vieni a giocare a basket nel Centro Sportivo al centro di Roma: i corsi di minibasket e le nostre squadre giovanili ti aspettano per fare canestro, divertendoti! La Virtus Roma 196o ti aspetta al Palacentro, all'interno del centro Pio XI a Via Santa Maria Mediatrice 22/24, a due passi da San Pietro!